Tullio Tinti Web Site

Articoli psico-filosofici Counseling professionale Collegamenti

COMMENTI

 

 

Giuseppe P. (2002):

Caro Tullio, ho scaricato tutti i testi del tuo sito: hai una poderosa bibliografia!

 

Luca B. (2003):

Egregi Signori, voglio ringraziarvi per aver concepito questo sito sulla filosofia della mente. Siete riusciti a farmi capire il concetto di emergenza.

 

Luca C. (2003):

[...] vorrei approfondire ulteriormente i concetti espressi con chiarezza nel suo web site sulla "relazione come strumento terapeutico"...

 

Claudio (2003):

Ero alla ricerca di informazioni che mi dessero un po' di chiarezza sulla Teoria della Complessità e devo dire che sono rimasto colpito dalla sinteticità e dalla chiarezza che ho trovato nel tuo articolo a tal punto che ho pensato di scriverti per ringraziarti.

 

Fabrizio G. (2003):

Volevo ringraziarti per tutto il materiale che hai messo in rete, e complimenti per il tuo curriculum!

 

Luigi P. (2004):

GRAZIE PER IL TUO LAVORO: MI E' STATO MOLTO UTILE.

 

Laura S. (2004):

Ho appena letto il tuo articolo sulle "Strutture della complessità umana" sul web e ti faccio i miei sinceri complimenti.

 

Giuseppe B. (2004):

Il tuo articolo è [...] un ottimo esempio di descrizione speculativa di una tecnica che fonda le sue radici sia nella filosofia della mente [...] che nelle neuroscienze ed è quindi adatto a chiunque abbia una formazione non necessariamente ingegneristica. Ho voluto chiarire questo punto perché riconosco il valore dei tuoi scritti (ti assicuro che di libri ne ho letti parecchi!) e apprezzo enormemente la tua volontà di renderli pubblici in modo gratuito.

 

Teresa Z. (2007):

[...] grazie mille per le informazioni!!!!!!hai reso la mia idea un po' più concreta!!!!grazie davvero!!!!

 

Stefano (2008):

[...] innanzitutto complimenti per il corso sulla teoria della complessità che, da quanto leggo, si è tenuto presso un liceo scientifico di Imperia: sarebbe giusto che corsi del genere si tenessero in tutti i licei scientifici, cosa credo che in Italia non avvenga. [...] Ho visionato le sue slide anche perché avevo intenzione di citarle come esempio ad un docente di matematica e fisica perché le mostrasse ai suoi studenti - naturalmente previo suo permesso. Lo ritengo un ottimo lavoro, specialmente per una materia così tanto - appunto! - complessa.

 

Fabrizio B. (2008):

Ciao tullio, ho visto il tuo nuovo sito, come sempre ottimo.

 

Mariella T. (2008):

[...] con molta gioia ho letto le sue riflessioni e teorizzazioni [...] a proposito di complessità e ho saputo che lei ha a che fare con l'emergere ;-)) anche a Genova di un gruppo di sostegno e collaborazione al ***. [...] Ho trovato molto carino il suo pdf e vorrei utilizzarlo, se lei è d'accordo ovviamente.

 

Rosella B. (2008):

Nelle mie ricerche ho trovato il suo sito e mi è piaciuto molto.

 

Alessandra R. (2008):

[...] la ringrazio moltissimo per la conduzione del seminario di oggi. E' stato davvero apprezzato da tutti i partecipanti che non solo sono rientrati al pomeriggio, ma lo hanno fatto con grande interesse e hanno continuato a discutere a lungo a seminario finito.

 

Valeria C. (2008):

[...] Invece è stato molto interessante e tu sei stato illuminante. [...] L'aspetto che mi ha colpito di più e mi è piaciuto di più è stato il fatto che questo punto di vista obbliga, conseguentemente, all'et-et escludendo l'aut-aut. E questo mi piace un sacco. [...] non sarei stata in grado di fare considerazioni se non quella che tutto ciò esclude la rigidità, la purezza e, come hai detto tu, ci obbliga ad accettare che i demoni siano parte di noi.

 

Simonetta S. (2008):

[...] Gli amici che ti hanno seguito erano ENTUSIASTI. Complimenti!

 

Stefano (2008):

Congratulazioni Tullio, un grande lavoro. Un'organizzazione del discorso che colma un vuoto.

 

Gianandrea G. (2009):

Ti seguo sin dalla tua tesi di filosofia, sulla mente come sistema emergente, che per me fu veramente uno scritto significativo. Ho spesso citato, segnalato i tuoi link in vari ambiti.

 

Marco Z. (2009):

[...] le scrivo anzitutto per denunciarmi... Stiamo affrontando l'applicazione della complessità ai processi aziendali, e come immagina abbiamo trovato "qualche" resistenza all'ipotesi di lavorare in modo diverso. Ritenendo che la resistenza fossa dovuta soprattutto ad ignoranza dei concetti base, mi sono messo di "buzzo buono" per preparare una presentazione (o più di una) per sradicare la cultura sbagliata e gettare i semi di quella nuova. Fortunatamente, lavorando mi sono imbattuto in una SUA presentazione (Internet), PERFETTA! E da qui nasce la mia denuncia... confesso che la ho usata in azienda più di una volta. Sempre spiegando che non era farina del mio sacco e lodando l'autore, se può servire a mia discolpa.

 

miaoxite (2009):

Sono uno studente di Filosofia, e ringrazio Tullio per il suo ottimo corso in 6 lezioni/files pdf di "Introduzione alla Teoria della Complessità", lo segnalo a tutti coloro che vogliono introdursi a complessità e pensiero sistemico.

 

Marco (2009):

Innanzitutto complimenti per il suo sito, la seguo da molto tempo e tutto ciò che riguarda la complessità mi ha da sempre affascinato.

 

Fernando G. (2009):

Ho avuto modo di vedere la Sua presentazione Powerpoint sulla complessità, che ho apprezzato per efficacia e chiarezza. So che è di pubblico dominio, ma vorrei comunque manifestarLe l'intenzione di utilizzarla, con tutti i Suoi riferimenti, a scopo divulgativo, anche perché del tutto autoesplicativa.

 

Daniele D. (2009):

[...] ho letto praticamente d'un fiato la sua introduzione alla Teoria della complessità e ne sono rimasto affascinato. In precedenza avevo leggiucchiato il libro *** senza comprendere granché a causa della mia sterminata ignoranza. Lei ha capacità divulgative davvero straordinarie.

 

Vittorio A. (2009):

[...] Devo confessarLe che sono stato affascinato dall'estrema qualità del Suo lavoro, dalla "semplicità didattica" dell'esposizione e dalla disponibilità disinteressata (i suoi scritti hanno valore economico, ma sono disponibili sul Web) e dall'alto valore sociale nel diffondere il sapere di cui è detentore. Le faccio i miei complimenti pensando che possa farLe piacere che ci siano ancora degli Italiani che, anche se in silenzio, apprezzano le Sue fatiche. Forse per Lei è materia di tutti i giorni, ma Le assicuro che la Sua "produzione" è "positivamente impressionante"...

 

Emanuele S. (2010):

[...] Sono rimasto molto affascinato dal suo modo di trattare tale tema. Una tale chiarezza e ricchezza di informazioni sino ad adesso non l'avevo mai incontrata.

 

Aion (2010):

Fantastico.

 

Paolo T. (2010):

[...] ho trovato e letto un suo ppt sulla complessità, in rete. Mi è piaciuto veramente tanto.

 

Giorgio D. (2010):

Mille grazie, Tullio! Anche da parte dei miei alunni, che sono stati contentissimi di aver ascoltato la tua lezione.

 

Anna Libbi (2010):

Interessante con una piacevole grafica.

 

Anna N. (2010):

Gentile Dott. Tinti, per un caso, per strani e imprevidibli giri in rete, sono finita sulla pagina dell'introduzione alla teoria della complessità. Apparentemente non attinente a ciò che faccio (***) ma ho una mia teoria che funziona: le cose fatte bene sono sempre attinenti. La ringrazio, quindi, per la sua chiarezza e per aver creato un documento che si guarda e si legge con piacere, con la curiosità del "come andrà a finire" che solitamente accompagna la lettura delle favole ben raccontate. Per tutto questo volevo dirle, semplicemente, grazie.

 

Marco G. (2010):

[...] le scrivo solo per farle i miei più sinceri complimenti per le slide sulla complessità presenti sul suo sito, mi sono imbattuto in loro nel corso delle mie ricerche e - benché in genere non mi soffermi sulle presentazioni che trovo su internet - le ho trovate talmente interessanti da non poter smettere di leggerle, fanno venir voglia di iscriversi a filosofia!

 

Augusto B. (2010):

Mi sono imbattuto nel suo sito tramite una ricerca a proposito di meccanica quantistica. Vi ho trovato molti elementi di interesse e soprattutto un criterio organizzativo che mi e' parso convincente.

 

Enrico G. (2010):

Solo per ringraziarti del fantastico ed esauriente (per quanto possa esserlo un’introduzione) lavoro pubblicato sul sito relativamente alla teoria della complessità. Hai ottenuto quello che presumo essere il tuo scopo: mi ha affascinato moltissimo e, non potendo approfittare della bella iniziativa organizzata a ***, cercherò di approfondire utilizzando la cospicua bibliografia a cui fai riferimento alla fine...

 

Piero C. (2010):

Nel ricercare in rete materiale e spunti mi sono imbattuto nel suo sito, e in particolare nelle serie di slide che ha dedicato alla complessità. Desideravo farle i miei apprezzamenti per il suo lavoro, dal quale mi sono permesso - e credo continuerò a farlo - di prelevare alcune idee, naturalmente segnalando il suo sito.

 

Omega (2011):

Io ho letto con grande attenzione Edgar Morin, uno di quelli citati dal tuo Tullio Tinti insieme a Prigogine. Me lo aveva suggerito una collega molto "dde sinistra" che poi in concreto non ha dato alcun contributo, se non suggerire Morin, ai miei progetti -- che però sono andati avanti lo stesso alla faccia sua, alla faccia della cgil e della complessità fatta solo di carta e di bla bla. Bene, ho letto se non ricordo male "La testa ben fatta" di Morin e ho concluso che è da rinchiudere. Se sono tutti così quelli del club di Tinti, te li raccomando proprio.

 

Franco B. (2011):

[...] non so che dire, semplicemente grazie. io non ho il dono della sintesi, in generale, e davvero non ho il TUO dono della sintesi. sei stato eccezionale nella lucidità e nel taglio chirurgico consapevole con cui hai analizzato e hai riassunto il tutto!

 

Alberto S. (2011):

Ho letto il tuo lavoro. Lo trovo geniale. Almeno, questa è la prima cosa che mi viene in mente se devo scegliere un aggettivo per descriverlo.

 

Maria Z. (2011):

Apprezzo sempre la tua capacità di parlare serenamente dei grandi temi che ci riguardano, sollecitando l'impegno e la responsabilità "dal basso"; a noi "vecchi" forse manca il necessario ottimismo, per questo penso che i giovani abbiano bisogno di maestri come te. Grazie ancora e tanti auguri per tutto quello che fai.

 

Claudio B. (2011):

Ho letto con molto interesse quanto scrivi nelle slide riportate sul tuo sito a proposito della teoria della complessità. Complimenti per la chiarezza con cui esponi argomenti non semplici!

 

Silvia Z. (2011):

Come sono d'accordo!! Che parole assennate!! Mi fa stare meglio sapere che c'è chi mette in circolo questo tipo di mentalità... Sempre più contenta di aver intrapreso questa strada [...] ... effettivamente più mi addentro nel reticolo della complessità più trovo di che sorprendermi ed entusiasmarmi!!!

 

Alessio S. (2012):

Ciao, da anni conosco il tuo sito www.tulliotinti.net in cui si affrontano molti argomenti relativi alla complessità. [...] a mio avviso il tuo lavoro è ottimo.

 

Claudio V. (2012):

Come le scrivevo nella precedente mail, ho apprezzato molto i suoi scritti che mi hanno permesso di comprendere più di quanto mi aspettavo per questa materia. Lei mi è stato di grande aiuto, la ringrazio infinitamente.

 

Antonio F. (2012):

Gent. Prof. Tinti, sono un docente presso i corsi di laurea delle professioni sanitarie; mi interesso da tempo di questioni logico-matematiche applicate alla medicina e recentemente ho cercato di approfondire il tema dei sistemi complessi. ho così avuto modo di conoscere i suoi interessanti lavori pubblicati in rete.

 

Prof. Luigi F. A. (2012):

Ho letto il suo lavoro: Il concetto di emergenza tra dualismo e materialismo. Mi complimento!

 

Giuseppe M. (2012):

Egr. Dr. Tinti, essendo laureando in psicologia, sto impostando una tesi che riguarda anche la “complessità”. A tale riguardo ho usato qualche definizione che si trova sul Suo sito, che ho indicato nella “sitografia” della tesi.

 

Paola D. (2012):

Lei non è chiaro è un mitooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo Grazie grazie grazie grazie grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

 

Irene C. (2012):

Gentile Sig.re Tinti, sono un'aspirante ricercatrice di studi sulla complessità. Ho recentemente portato a termine i miei studi in antropologia culturale con una tesi di laurea specialistica sull'epistemologia della complessità e l'opera di Gregory Bateson. Il Suo articolo pubblicato su Novecento e disponibile on line e il Suo sito web mi sono stati molti utili e figurano come materiale bibliografico nella mia tesi.

 

Francesco S. (2012):

Egr. Dott. Tinti, sono un Dottore Forestale e da qualche tempo mi sto cimentando da autodidatta allo studio della teoria dei sistemi complessi, non senza difficoltà. Dopo aver consultato alcune Sue presentazioni e varie pubblicazioni, volevo sapere se Lei ha avuto modo di applicare la teoria della complessità ad ecosistemi forestali.

 

Laura L. (2012):

Ciao Tullio, mi chiamo Laura, sono una counselor *** e volevo semplicemente ringraziarti perché ho trovato in rete la tua tesi sull'IP in un momento in cui mi serviva proprio. L'ho trovata molto chiara e ricca di informazioni importanti, anche bibliografiche (peccato che questo libro di Massidda non si trovi tanto). Quindi evviva la generosità.

 

Smeralda B. (2013):

Buonasera, sono una psicologa e le sto scrivendo dopo aver visitato il suo sito. [...] Sto organizzando delle lezioni per l'università della III età sulla complessità nelle relazioni familiari e ho trovato alcune sue slide molto utili e riutilizzabili ai miei obiettivi. Mi chiedevo se potessi utilizzarle [...].

 

Martina S. (2013):

SALVE, SONO UNA PROSSIMA LAUREANDA, NEL CORSO DI STUDI DI "RICERCA SOCIALE PER LA SICUREZZA INTERNA ED ESTERNA" DELL'UNVERSITA' DI ***. LE SCRIVO PERCHE', DURANTE LE MIE RICERCHE , MI E' CAPITATO DI CONSULTARE ALCUNE SUE SLIDE. [...] I SIGNIFICATI ETIMOLOGICI DEI TERMINI "SEMPLICE", "COMPLICATO", "COMPLESSO", SONO DAVVERO ESAURIENTI!

 

Carlo L. (2013):

[...] lei non mi conosce: sono uno studente di Filosofia dell'Università di *** e da poco lavorerò sul tema dell'emergentismo. Le scrivo semplicemente perchè facendo una ricerca molto generica su internet mi sono imbattuto nella sua tesi di laurea (che ho visto ha spezzato in vari pdf sul suo sito). Ho intenzione di leggerla con attenzione per cominciare il mio percorso di tesi.

 

Antonio D. S. (2013):

Gentile Dott.Tinti, sono il responsabile della formazione di una azienda metalmeccanica ed ho avuto modo di dare un occhio alla sua introduzione alla teoria della complessità e Le volevo fare i miei complimenti, davvero ben fatta, esaustiva ed al tempo stesso piacevolmente scorrevole, congratulazioni.

 

Franco G. (2013):

Buongiorno. Come d'accordo ecco l'articolo alla base del mio intervento al Convegno di *** Metto in conto di avere detto qualche castroneria da neofita sulla Teoria della Complessità ma sono sinceramente interessato a scoprirle, insieme alla condivisione di possibili risonanze, parallelismi, convergenze o eventuali necessarie differenziazioni..

 

Marco M. (2013):

buonasera Tullio, mi devo complimentare con te per tutto, il sito, il curriculum, le attività che svolgi: si tratta per me di una piacevole scoperta che ho fatto solo oggi del tuo sito e che trovo di fondamentale importanza per i miei interessi e studi.

 

Franca D. R. (2014):

Gentilissimo dott. Tinti, innanzitutto buon anno. Desidero semplicemente ringraziarla per il bellissimo contributo pubblicato nel suo sito sulla teoria della complessità. Lo utilizzo da parecchio tempo, fornendo ovviamente le coordinate dirette al suo link e premettendo che sto usando pedissequamente materiale altrui, in corsi per insegnanti, incoraggiandoli anche ad usarlo con i propri alunni degli ultimi anni delle scuole superiori. Devo dire che in modo chiaro, simpatico, divulgativo, lei riesce a trattare con rigore un tema non poco ... complesso.

 

Luigi D. G. (2014):

Preg.mo Prof. Tinti, mi è gradito inviarle il mio articolo sui paradigmi della complessità e sulle sue possibili implicazioni in economia e management, pubblicato sulla rivista *** [...] Nel mio ultimo articolo ho citato più volte i suoi studi sui sistemi complessi proprio perchè ritengo che lei abbia saputo declinare al meglio una visione sistemica ed evolutiva dei paradigmi legati alla complessità.

 

Leonardo M. (2014):

Gentilissimo dott.Tinti, sono Leonardo M., ci siamo sentiti lo scorso anno,le invio questo testo che presenterò in un convegno a Madrid alla fine del mese. Le chiedo se può mandarmi un suo parere in relazione all'emergentismo.

 

Claudio D. (2014):

[...] È quindi mia intenzione pubblicare sul sito Anacna ( www.anacna.it) le sue ottime lezioni sulla complessità, reperibili in rete, [...] con l'obiettivo di dare ai colleghi controllori un ulteriore supporto sull'argomento, specie perché di norma l'approccio alla materia è essenzialmente operativo, ma risente di una certa aridità espositiva. Mentre nel suo caso si coglie una enorme ricchezza e un calore profondo, oltre a dare solide e chiare su cui poggiare tutto il discorso , che collegandosi danno il senso dell'importanza della centralità umana nei sistemi complessi. Tematica, che applicata al contesto del controllo del traffico aereo è quanto mai cruciale.

 

Lorenzo (2014):

Buongiorno, ho trovato in rete le Sue dispense inerenti la Teoria della Complessità, le ho lette e le ho trovate molto interessanti, chiare ed efficaci. Per me il mondo della Complessità è nuovo ma vorrei approfondire e, possibilmente, sperimentare.

 

Alberto C. (2015):

Buongiorno, ho letto con attenzione la documentazione da lei publicata sulla Complessità. La vorrei ringraziare di averla condivisa, mi è stato molto utile comprenderne concetti e gestione. Sto preparando una tesina sull' utilità di una visione sistemica del Business Process Management come strumento di Governance, per una corretta implementazione in azienda. Grazie ancora

 

Francesca F. (2015):

Buongiorno, mi chiamo Francesca F. e mi occupo di consulenza e formazione per le piccole e medie organizzazioni nel settore dello sviluppo manageriale ed organizzativo [...]. Cercando materiale sul web (complesso/complicato) mi sono imbattuta nelle Sue slide che mi hanno favorevolmente colpita per la loro chiarezza ed efficacia (al di là dell’interesse sul tema che per me è notevole).

 

Salvatore L. (2015):

[...] Come avrà occasione di vedere in seguito, e questo è il motivo principale per cui le scrivo, le confesso che senza il suo inconsapevole aiuto non avrei mai potuto realizzare il progetto, le sue slide sono state preziosissime e illuminanti e hanno rappresentato la base sulla quale ho praticamente edificato il mio lavoro. [...]

 

 

 



...Grazie di cuore a tutti!! Troppo generosi!!!

Grazie davvero! Tullio

MAPPA DEL SITO CERCA NEL SITO MAIL